• Fondazione "Il Gabbiano Blu" il nostro punto di Ascolto "ALBA" a Pontedera
  • Cooperativa "Valdera Insieme" il negozio di prodotti Biologici a Pontedera
  • Corsi per Inserimenti Lavorativi nell'agricoltura e nella ristorazione sociale
  • "La Botteguccia" il nuovo Bistrot, Pizzeria, Caffe' gestito da ragazzi disabili
  • Cooperativa Agricola "Il giardino dei Semplici" a Partino di Palaia (PI)
  • I doni del nostro orto biologico
  • Casa Famiglia "Giuseppe Verdi" a Pontedera
  • Un progetto nel cassetto: il Centro Sociale e Sportivo "PALABLU" a Pontedera
  • Ristorazione alla Botteguccia .. Aiutaci ad aiutare
  • Percorsi didattici al "Giardino dei Semplici" a Partino di Palaia (PI)
logotype

Fondazione "Il Gabbiano Blu" Onlus

FondazioneGabbianoBlu

La fondazione "Il gabbiano blu" e’ stata fondata dalla famiglia Casalini, Ing.Marco e Daniela, con lo scopo di creare un supporto per i due figli Giacomo e Simone e per tanti altri ragazzi svantaggiati, la fondazione e’ iscritta all’albo regionale delle fondazioni Onlus, e ha ottenuto la personalita’ giuridica.

Nel 2010, Marco e Daniela, presi dallo sconforto, per l'aggravamento della salute  dei figli,  hanno quindi costituito la Fondazione proprio per tutelare non solo i figli, ma anche per creare strutture per il Dopo di Noi, e percorsi di vita per tanti altri ragazzi con disagi mentali , psichici e fisici .
Dopo 8 anni, la fondazione "Il gabbiano blu", ha fatto molti progetti e collabora continuamente con le istituzioni, USL, Servizi Sociali, Amministrazione comunale, cooperative sociali e Societa’ della Salute .

In questi 8 anni, la Fondazione ha fatto molte attivita e sta progettando altre strutture e collaborazioni, le strutture della fondazione sono visibili in questo sito web, con l'obiettivo di potere inserire al lavoro a rotazione almeno 100 soggetti con disabilita a rotazione, con il supporto dei familiari con la nuova associazione PROSPETTIVE dei familiari, con i servizi sociali, con la societa' della salute e della stessa amministrazione comunale.

La fondazione vuole creare un movimento, un onda sempre piu' grande, avere sempre piu' visibilità nella società, per il benessere dei soggetti disabili e per tutelare i loro diritti .
La fondazione , invece di creare una grande struttura, come già esistono, ha voluto, vuole, vorrà  creare strutture diversificate che operano in aree diverse e possono offrire piu' percorsi ai vari ragazzi svantaggiati.

La Fondazione, infatti, controlla società, cooperative sociali, trust per disabili, case famiglie, ristoranti, aziende agricole e progetta strutture sociali per creare percorsi per il dopo di noi, tutto questo viene fatto in totale spirito liberalitario, con finanziamenti solo della famiglia Casalini, una famiglia che avendo i suoi unici due figli, non autosufficienti, non avrebbe futuro , ma vorra' essere la famiglia di tutti i ragazzi con disabilita'  nel tempo ..